Se hai l’impressione che nessuno ti capisca o

Se senti che nessuno ti ama come vorresti, oppure

Se ti senti sola o solo troppo spesso

Forse…

 

“C’è una ferita antica dentro di te,

che continua a sanguinare”

ed ORA
è il momento di Guarire

INIZIA ORA

Il percorso è riservato
a soli 100 iscritti
perché avranno a disposizione
un professionista qualificato
per tutto il percorso

✪ Che cos’è una ferita

La vita è un dono meraviglioso. E dovrebbe esserlo per tutti.

Eppure per alcune persone non è così. Per loro la la vita appare come qualcosa da cui difendersi costantemente.

Si tratta di uomini e donne che non riescono mai a sentirsi completamente al sicuro nel mondo e che non percepiscono gli altri come alleati di cui fidarsi, ma nemici da cui proteggersi.

Quando parlo di FERITA intendo eventi dolorosi del passato che hanno lasciato un segno profondo. 

Queste ferite portano a rivivere inconsapevolmente sempre le stesse situazioni.

Naturalmente non parliamo di traumi profondi, ma di situazioni che possono essere affrontate senza l’intervento di un professionista

✪ Qual’è l’origine della ferita?

Comunemente deriva dal passato: possono essere stati i nostri genitori, un insegnante o delle persone a noi molto care a provocarci questa ferita. Forse un padre andato via o  poco presente. Una madre depressa o troppo concentrata su se stessa. Al contrario, genitori iperprotettivi, che non hanno dato spazio alla nostra autonomia.

“La ferita non deve essere stata inferta volontariamente, anzi nella maggior parte dei casi è stata causata in modo accidentale”.

Ma il risultato purtroppo non cambia.

Tu puoi dire basta! Presa la decisione di iniziare, ti accorgerai che è più facile di quanto pensi.

✪ Quali sono le ferite più frequenti?

Le ferite incidono su alcune aree importanti.

Se alcuni bisogni importanti non sono stati soddisfatti, si continuerà per sempre a cercare di soddisfarli

ma con le persone e le situazioni sbagliate!

Ecco alcuni dei bisogni che devono ASSOLUTAMENTE essere soddisfatti per stare bene

Il bisogno di sicurezza

Il bisogno di autonomia

Il bisogno di essere se stessi

L’autostima

Il rapporto con gli altri

✪ Cosa succede a chi non ha potuto soddisfare questi bisogni?

Se uno di questi bisogni non è stato soddisfatto, i tuoi rapporti o il lavoro potrebbero essere condizionati da alcune paure.

Se non è stato soddisfatto il tuo bisogno di sicurezza potresti avere paura di essere abbandonata/o o di perdere la persona che ami.

Se non è stato soddisfatto il bisogno di essere te stessa, potresti andare alla ricerca di continue conferme o essere incapace di dire no, anche quando serve.

Se la ferita è sull’autostima, potresti sentire di non essere mai abbastanza, di essere inadeguata o di non valere abbastanza.

Ma sono solo alcuni esempi…

Tutti i rapporti e le situazioni della vita, saranno condizionati dalla ferita. È come quando hai un dolore da qualche parte è assumi tutte posizioni “strane” e compensatorie per non avere dolore.

Non sei stanca di vivere sempre la stessa storia?

Prova a immaginare: tra 6 settimane (questa è la durata del percorso)

• sei libera/o dalle tue paure, quelle che da sempre ti condizionano

• sei in grado di scegliere ciò che vuoi davvero, senza condizionamenti

smetti di chiedere conferme sul fatto che sei brava, bella, o amabile

• dici quello che pensi e fai quello che vuoi fare davvero

• hai rapporti di stima e fiducia reciproca

ami chi ti vuole e non chi scappa

ti liberi dalla gabbia delle insicurezze

Ti sembra impossibile? Beh, posso assicurarti che questi risultati sono alla tua portata.

Negli anni ho visto centinaia di persone farcela, Guarire le loro ferite e se sono riusciti loro, puoi farlo anche tu!

Il Percorso di Guarigione

Il percorso di guarigione ti aiuterà a individuare quali paure innescano un certo tipo di comportamento, di reazione automatica, ovvero il tuo schema, il “copione”

Le tappe:

1-Riconoscere la tua ferita
Riconoscere la tua ferita. Il primo passo sarà entrare in contatto con il tuo Drago, la tua paura più profonda, per conoscerla meglio e definire una strategia per combatterla.
1-Riconoscere la tua ferita
2-Identificare il tuo copione
Molti comportamenti, soprattutto quelli automatici, si sono strutturati in un passato spesso dimenticato per evitare di entrare in contatto con quella sofferenza. Tali comportamenti hanno funzionato in qualche momento della vita e ora sono diventati automatismi che condizionano negativamente la tua vita e i tuoi rapporti.
2-Identificare il tuo copione
3-Definire un obiettivo e Creare un piano d’azione
Per andare oltre, per dire addio al tuo passato al fine di avere la vita che desideri. Questo è il momento di agire!
3-Definire un obiettivo e Creare un piano d’azione
4-Affrontare gli ostacoli
A un certo punto del percorso potresti trovarti ad affrontare degli ostacoli.
È bene conoscere prima le strategie per superarli con successo.
4-Affrontare gli ostacoli

Dalla mia esperienza clinica ho capito che conoscere il problema non è sufficiente a risolverlo

È per questo che ho messo a punto un sistema per guarire dalle ferite molto ben strutturato, che impiega 3 strumenti:

1

Una parte teorica

2

Una parte pratica, di esercizi

3

Un esperto che ti sosterrà per l’intero periodo

Tutte le persone che hanno fatto questo lavoro di consapevolezza ne sono uscite rafforzate e vivono una vita appagante.
Hanno curato le loro ferite e sono guarite.

Però ora lascia che mi presenti

 “Sono Ombretta Cecchini, un’analista Junghiana. Ho ogni giorno la possibilità di entrare in contatto con moltissime persone, diverse e meravigliose.

Uomini e Donne fantastici, con la loro forza e le loro potenzialità. Abbiamo fatto il Viaggio insieme, combattendo Nemici e superando Prove. Ho assistito alle loro battaglie. Li ho osservati mentre combattevano senza arrendersi per conquistare il loro Tesoro. Ho curato le loro ferite quando serviva e gioito delle loro vittorie.

Ho viste ognuno di loro completarsi, divenire ciò che profondamente erano, tirar fuori il meglio di loro stessi trasformandosi in ciò che erano da sempre.

Ho creato questo video-corso perché anche tu possa   vedere la stessa energia sprigionarsi dalla profondità del  tuo essere.” 

Ombretta Cecchini

Cosa faremo insieme?

Ecco cosa imparerai a fare grazie al videocorso che ho preparato per te:

Il primo passo sarà entrare in contatto con il tuo Drago, la tua paura più profonda, per conoscerla meglio e definire una strategia per combatterla.

Direttamente legate ai comportamenti combatteremo le convinzioni che ne rafforzano l’utilizzo. Portare alla luce queste convinzioni, renderle consapevoli, ti aiuterà a riconoscerle e, eventualmente, a modificarle.

Molti comportamenti, soprattutto quelli automatici, si sono strutturati in un passato spesso dimenticato per evitare di entrare in contatto con quella sofferenza. Tali comportamenti hanno funzionato in qualche momento della vita e ora sono diventati automatismi.

Un passo importante consiste nel contattare il bambino spaventato, accoglierlo, rassicurarlo e creare un dialogo con lui. Occorre spiegargli che ora tu, che sei un adulto, puoi proteggerlo  e che lui può essere libero di esprimersi, godendo di tutto ciò che la vita ha da offrire. Questo passaggio ti consentirà di riappropriarti di parti di te, relegate, nascoste e fonte anche di vitalità.

A questo punto sarà necessario esaminare tutti gli elementi che caratterizzano la tua paura, perché solo conoscendola a fondo sarai in grado di cambiarla, sostituirla.

Questo è il momento di agire! Definirai i tuoi nuovi obiettivi e creerai il tuo piano d’azione.

La tua ferita è trasformata

INIZIA ORA

Ricorda che il percorso è riservato a soli 100 iscritti

perché avranno a disposizione un professionista  qualificato per tutto il percorso

Decidi ORA di Guarire la tua Ferita!

Hai la possibilità di acquistare il Videocorso

oltre 4 ore di video della Dott.ssa Ombretta Cecchini
test per sapere quale ferita hai attiva
un tutor a disposizione per tutta la durata del corso (6 settimane)

67 Euro


Ed in più una sessione di Coaching della durata di 60 minuti
 

Ecco le paure che scaturiscono dalle ferite​

1

ABBANDONO

È caratterizzata da una convinzione profonda: “tanto so che mi lascerai”. È tipica di chi vive con la sensazione di essere lasciato da un momento all’altro, nell’eterna paura di essere abbandonato​.





2

FIDARSI

Spesso chi ha paura di fidarsi ha una convinzione profonda: “devo difendermi perché l’altro mi farà del male”. Chi è vittima di questa paura percepisce l’altro come una minaccia, un’impressione che spinge il soggetto in questione ad essere eccessivamente attento a tutto ciò che le altre persone dicono o fanno, temendo costantemente di essere imbrogliato o manipolato.

3

INSICUREZZA

Si tratta di un timore molto diffuso. La convinzione profonda da cui è caratterizzato è: “la catastrofe è sempre dietro l’angolo”. Chi convive con questa ferita conduce la sua intera esistenza supponendo che qualcosa di terribile stia per accadere: la fine di un rapporto, una malattia grave o un disastro economico.


4

INDIPENDENZA

La convinzione profonda di chi è vittima di questa paura è: “non posso stare senza di te”. Molte donne, in assenza del proprio uomo, non riescono a provare piacere nel fare qualsiasi attività, nemmeno la più divertente. È una falsa credenza che può indurre il partner ad approfittare del potere, ingiusto e immeritato, che ha sull’altra persona.

5

NON ESSERE PERFETTO 

Si è convinti della “necessità di essere perfetti”, ma nello stesso tempo ci si pone “degli obiettivi altissimi, in modo da non essere mai abbastanza soddisfatto”. Chi è vittima di questa paura, non ha mai avuto la sensazione di andare bene per come è, di essere amato per il solo fatto di esistere.

6

DIRE “NO”

Si vive nella convinzione di: “faccio tutto ciò che vuoi tu”, al punto tale da pensare “rinuncio a me stesso, per renderti felice”. È molto più frequente che siano le donne a sperimentare questa paura e che reagiscano sottomettendosi, piuttosto che gli uomini.


7

SENTIRSI ESCLUSO 

Si ha la convinzione profonda di “non essere come gli altri”. Si evitano le compagnie e contemporaneamente ci si sente soli. Le vittime di questa paura percepiscono il loro disagio più nella vita di gruppo che nella coppia. In presenza di molte persone si sentono a disagio, come un pesce fuor d’acqua.



8

MOSTRARSI, ESPORSI

Questa paura origina questa convinzione profonda: “nessuno mi amerà per come sono”. Il copione di chi ne è vittima è sempre il medesimo: “non mostro come sono realmente”.  La frase tipica di chi è vittima della paura di esporsi è, infatti, “Se mi conoscesse realmente per ciò che sono, smetterebbe di darmi tutto questo amore”

9

NON ESSERE AMATO

Chi ha questa paura ha una convinzione profonda: “nessuno mi amerà quanto voglio. Se a causare la sofferenza è la paura di non essere amati è molto probabile che l’individuo in questione sperimenti una costante sensazione di mancanza: l’amore che riceve non sarà mai abbastanza. Il vuoto interiore non potrà mai essere colmato e il suo bisogno di essere amato sarà incompreso da qualsiasi altra persona.

 














10

FALLIMENTO

Una paura di questo tipo causa la convinzione che “la delusione mi ucciderebbe”. Di conseguenza, come da copione, “evito di impegnarmi in qualunque cose e mi sento un fallito che non conclude nulla” La convinzione di essere inadeguato può essere in uno o più ambiti di affermazione personale: il lavoro, la scuola o lo sport.


 














Se sei arrivato fin qui, hai chiaro che non puoi più rimandare.

Le ferite condizionano pesantemente la tua vita e è arrivato il momento di dire

BASTA!!!

Inoltre

Durante le 6 settimane successive all’acquisto, avrai a disposizione un tuo Coach certificato pronto ad affiancarti in caso di necessità

Insomma con noi…non sei da solo ad affrontare le tue difficoltà o a realizzare i tuoi sogni

Ecco cosa dice di noi chi è venuto alle edizioni precedenti

Testimonianze

Ho seguito il corso sulle ferite e sono completamente soddisfatta. Non solo sono riuscita a capire l'origine di alcuni miei comportamenti ma sono anche riuscita a sanare le ferite e correggere i comportamenti disfunzionali

Adriana
Avvocato
Questo modulo della crescita personale dovrebbe essere fatto da tutti e da tutte. Assolutamente consigliato.




Sabrina
Consulente del lavoro
Seguo la dott.ssa Ombretta Cecchini da tempoe questo corso è stato illuminante, come del resto tutti i suoi insegnamenti.
Grazie!!



Fulvia
Informatore medico

FAQ

D. Una volta acquistato il videocorso posso vedere i video più volte?

R. Sì, i video restano a tua disposizione per sempre e puoi rivedere ogni volta che vuoi, anche dopo le 6 settimane di durata del videocorso.

D. Quanto tempo devo dedicare al videocorso ?

R. Ogni settimana vengono pubblicati alcuni video della durata totale di circa 1 ora. Puoi rivederli tutte le vote che vuoi e se una settimana non puoi fruire il corso lo puoi posticipare. Comunque i  video saranno a tua disposizione per sempre

D. Se non capisco qualche cosa?

R. Durante le 6 settimana di prima fruizione del videocorso hai un tutor (un coach professionista) a tua disposizione con il quale puoi interagire per avere delle spiegazioni ulteriori

D. Compreso nel costo ho una sessione di Coaching, in cosa consiste?

R. La sessione di Coaching, fatta con un nostro coach professionista, va concordata preventivamente, può essere fatta di persona (nella nostra sede di Roma) o via Skype ed ha la durata di 50 minuti. Puoi portare il tema che desideri. La sessione deve essere fatta nell’arco delle 6 settimane di prima fruizione del videocorso.

D. A chi è rivolto il corso?

R. Il corso è rivolto a tutti, uomini e donne, che hanno voglia di fare un percorso di crescita personale; non occorre avere conoscenze particolari per frequentare il corso.

D. A chi sconsiglio il corso?

R. Il corso lo sconsiglio a tutti coloro che vogliono fare un percorso di crescita personale senza “faticare” e mettersi in discussione. Le ferite, ove presenti, non si curano ne senza impegno ne con la bacchetta magica.