Content

Durante le azioni di Movimentazione Manuale dei Carichi si determinano forze complessive sulle strutture del rachide lombare che singolarmente o soprattutto se ripetute possono condurre a microlesioni e lesioni delle strutture . Questi macroelementi possono rappresentare un rischio singolarmente e sono al tempo stesso delle condizioni indispensabili alla configurazione dello scenario. Ed è proprio questa parte del corpo che secondo gli studi provenienti dagli Istituti di Medicina del Lavoro sono la causa di patologie croniche. Nello specifico, le patologie croniche dal rachide sono la prima ragione nelle richieste di parziale non idoneità al lavoro specifico.

Le Corrette Modalità Di Movimentazione Manuale Dei Carichi In Quota

Basti pensare che se si solleva un carico di soli 10 kg ad una distanza molto ravvicinata dal corpo come 25 cm, queste condizioni generano sul disco intervertebrale una pressione di 50 Kg. Durantelo svolgimento di quest’attività, il lavoratore, o chiunque si trovi a dover spostare un oggetto con un peso più o meno notevole, compie uno sforzo https://www.codere-it.com/ fisico in particolare sulle strutture osteo-muscolari della colonna vertebrale. Numerose attività lavorative, ma anche durante il tempo libero e le faccende domestiche capita di dover sollevare e spostare pesi notevoli di differenti dimensioni oppure di dover muovere dei carichi leggeri (ma solo apparentemente come vedremo di seguito).

Cosa Si Intende Per Movimentazione Manuale Dei Carichi

L’unione di una buona attrezzatura e di competenze acquisite grazie a sessioni di formazione e addestramento dedicate, si riescone a diminuire notevolmente i danni e i rischi per la salute. Chi valuta i rischi per la salute del lavoratore deve considerare che le problematiche sorgeranno dopo il periodo di pensionamento, cioè esattamente dopo lo svolgimento delle attività lavorative. La riduzione dei rischi passa attraverso la riduzione della probabilità e la riduzione del danno. Ciò è possibile grazie a tutto un insieme di misure tecniche, misure organizzative e procedurali. In altre parole tutte quelle attività di prevenzione volte alla riduzione della probabilità di accadimento, senza dimenticare l’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione collettiva (DPC) e di protezione individuale (DPI). Il testo unico sulla Sicurezza sul lavoro indica delle norme da seguire durante il traino ed il trasporto della movimentazione dei carichi.

Per cambiare questa tendenza e prevenire le problematiche legate alla salute, bisogna valutare i rischi e conoscere le giuste procedure lavorative. Può rappresentare una delle cause favorenti l’insorgenza di disturbi e patologie a livello di tale distretto anatomico. Necessario quindi procedere ad una corretta valutazione del rischio da movimentazione manuale di carichi, al fine dell’attuazione di idonei interventi di prevenzione e protezione che vadano a mitigare, se non annullare, eventuali danni a carico degli operatori.